Ingiusta sconfitta del Baveno nell'ultima giornata di Eccellenza.
In vantaggio due a zero e tre a uno (splendida sgroppata di 40 metri e gol di Fabio Ramalho) sul campo del Borgaro secondo in classifica, l'arbitro prende in mano le redini della partita, e nell'ultimo quarto d'ora assegna due rigori ai torinesi, uno segnato, per il due a tre ed il secondo parato da Romani con una doppia prodezza.
Non basta.
Lo show della giacchetta nera prevede, prima, quattro minuti di recupero che portano al tre a tre arrembante dei padroni di casa, e poi un ulteriore inatteso prosieguo ad oltranza della partita, con calci d'angolo e mischie furibonde in area bavenese, fino al pazzesco quattro a tre finale, immediatamente seguito dal triplice fischio.
Il Borgaro, complice l'assurdo harakiri del Domo che perde in casa propria con il Cerano, penultimo, ringrazia un arbitraggio incredibile e raggiunge un insperato spareggio che deciderà l'accesso alla serie D col Domo stesso.
Pareggia la Juniores in Val d'Aosta e sarà la terza giornata Romentinese-Aygreville a decidere chi accederà al secondo turno del Trofeo Stradella.
Tornabene porta gli Allievi alla vittoria ad Evançon ed al sesto posto; pareggiano i Giovanissimi di Roberto Portalupi a Borgaro, concludendo la loro stagione con un meraviglioso terzo posto finale.
Dopo un bel filotto di vittorie, i Giovanissimi fascia B, lasciano a Strambino i tre punti e le speranze di secondo posto. Battendo domenica, all'ultima giornata, il Rosta, lo scavalcherebbero in classifica e si assicurerebbero anche loro la terza piazza.
Onore comunque alla prima squadra, oggi orfana dell'allenatore Pierguido Pissardo, che chiude il campionato con un onorevolissimo nono posto ed una prestazione da applausi su un campo ostico e contro una squadra senz'altro più motivata.
Il Presidente